Ragazza pachistana, ora dimenticatemi

"Voglio fare gli esami di maturità, ritornare a vivere una vita più normale possibile e che quello che mi è successo sia una pagina chiusa del libro": così Farah Tanveer, la ragazza pakistana 19enne che due giorni fa è tornata a Verona dopo avere denunciato di essere stata portata in patria con l'inganno e costretta ad abortire. La giovane ha avuto un breve incontro con i giornalisti nel municipio di Verona.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Caldogno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...